Il Portale Territori

Il Portale Territori

Il portale Territori

Su incarico della Direzione Generale per gli Archivi,
Hyperborea ha realizzato il portale italiano
dei catasti e della cartografia storica.

CLIENTE: Direzione Generale per gli Archivi

ANNO: 2011

LINK: Il portale Territori

Il progetto e il ruolo di Hyperborea

Hyperborea ha curato la progettazione, la realizzazione e la pubblicazione online di Territori, il portale italiano dei catasti e della cartografia storica.

Su incarico della Direzione Generale per gli Archivi, Hyperborea ha creato uno spazio online dedicato alla pubblicazione sul web della documentazione cartografica e catastale conservata negli Archivi di Stato italiani.

Il portale Territori si inserisce nel più ampio progetto del SAN (Sistema Archivistico Nazionale), finalizzato a consentire un accesso unitario in rete alle risorse archivistiche del nostro Paese, e ne rappresenta uno dei numerosi sottoportali tematici.

La release definitiva del portale è stata pubblicata online nel 2012 e il collegamento è stato inserito all’interno del sito web del SAN, nell’apposita area dedicata ai “Portali tematici” che comprende fra gli altri il portale degli Archivi d’impresa e degli Archivi della moda.

Visita il portale Territori

Le caratteristiche di Territori

Il portale Territori rende disponibili online non solo le descrizioni dei documenti catastali e cartografici, ma anche le loro riproduzioni digitali ad altissima risoluzione, in modo da consentire la consultazione da remoto delle carte, fin nei minimi dettagli.

I primi partner del progetto sono stati l’Archivio di Stato di Milano e l’Archivio di Stato di Trieste, che hanno reso disponibili i loro dati e le loro riproduzioni per la realizzazione di una prima release del sistema, presentata il 7 novembre 2011 a Trieste, in occasione dell’International Archival Day, il consueto convegno internazionale organizzato ogni anno dall’Archivio di Stato di Trieste.

Il portale Territori ha messo a disposizione per la consultazione il Catasto Teresiano dell’Archivio di Stato di Milano e il Catasto Franceschino dell’Archivio di Stato di Trieste. L’esempio dei primi due archivi è stato seguito dall’Archivio di Stato di Genova e l’Archivio di Stato di Venezia, che hanno messo a disposizione rispettivamente la Cartografia Storica di Genova e il Censo Stabile del Regno Lombardo Veneto. Si sono poi aggiunti al progetto l’Archivio di Stato della Spezia e l’Archivio di Stato di Benevento.

I numeri di Territori

6
Partner
17
Soggetti produttori
11
Fonti
23
Tipi di carte