SDI4Apps

SDI4Apps

Il progetto SDI4Apps

Hyperborea è partner tecnologico di SDI4Apps,
progetto europeo coordinato dalla “University of West Bohemia”
finanziato attraverso l’”EU ICT Policy Support Programme”.

CLIENTE: University of West Bohemia

ANNO: 2014

LINK: Il sito web di SDI4Apps

Il progetto e il ruolo di Hyperborea

Hyperborea è partner tecnologico di SDI4Apps, progetto europeo coordinato dalla “University of West Bohemiafinanziato attraverso l’”EU ICT Policy Support Programme” nell’ambito del “Competitiveness and Innovation Framework Programme”. SDI4Apps è partito ufficialmente il 1° aprile 2014.

SDI4Apps è nato con l’obiettivo di rilasciare API (basate su dati spaziali geo-referenziati in formato LOD) che possono essere sfruttate in diversi ambiti per lo sviluppo di applicazioni e per far crescere economicamente le aziende che intendono utilizzarle.

La filosofia e lo scopo principale di SDI4Apps è quello di creare una connessione tra l’approccio “top-down” che caratterizza la direttiva INSPIRE (basato sull’armonizzazione e lo scambio di dati spaziali e servizi), il programma Copernicus e il gruppo GEOSS, e il mondo “bottom-up” delle iniziative volontarie di imprese e individui (PMI) che sviluppano applicazioni basate su dati spaziali.

SDI4Apps intende assicurare la creazione di una strategia vincente e sostenibile per tutte le opportunità di business che nascono da INSPIRE e dall’iniziativa imprenditoriale di individui e imprese che si basano sui dati forniti da INSPIRE, Copernicus e GEOSS.

Visita il portale di SDI4Apps

Gli obiettivi di SDI4Apps

SDI4Apps si basa sul presupposto che il potenziale dell’informazione geografica collezionata dalla pubblica amministrazione e dai cittadini non sia sfruttato completamente e che il progresso delle tecnologie ICT e l’approccio Linked Open Data rappresentano delle opportunità per sviluppare innovazione a partire dal riuso di queste informazioni.

Alcuni degli obiettivi del progetto sono:

  • Integrare una nuova generazione di dati spaziali (Spatial Data Infrastructure) basati sulla partecipazione attiva degli utenti e su una “validazione sociale”
  • Supportare la fruizione e l’accesso ai dati spaziali da parte di qualsiasi utente
  • Collegare dati spaziali e non attraverso i principi e la filosofia dei Linked Open Data
  • Costruire una infrastruttura cloud scalabile per supportare le iniziative basate su dati spaziali e i location based services (LBS)